Studio Legale a Roma. Con riferimento al Provvedimento dell'Autorità Garante per la Tutela e Protezione dei Dati Personali.
"Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie dell' 8 maggio 2014" (Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014)
Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).

AVVOCATO GIORGIO DE STEFANI

Ha collaborato, dal 1989 al 1997, con il quotidiano La Repubblica supplemento "Affari & Finanza", conferenze e/o seminari presso le seguenti Università: Bocconi (22 ottobre 1993), Cattolica - Milano (5 maggio 1992, 10 aprile 1994), LUISS (13 novembre 1991, 24 gennaio 1992, corso di diritto aeronautico nel 1993), La Sapienza (Facoltà di economia 5 giugno 1998, Facoltà di ingegneria 2001 MASTER IN TRASPORTO AEREO), Statale di Trieste, relatore a convegni nazionali ed internazionali.
E' inoltre insignito di due onorificenze: Commendatore all'Ordine della Repubblica Italiana e Commendatore all'Ordine di San Gregorio Magno, conferita dallo Stato della Città del Vaticano.

Sicurezza Aerei - Avv. Giorgio De Stefani

I casi di figli nati fuori dal matrimonio e non riconosciuti sono più numerosi di quanto si possa immaginare.

"Qualora il presunto padre persista in questo comportamento, si può ricorrere al giudice il quale emette una sentenza che produce gli stessi effetti del riconoscimento", spiega l'Avvocato Giorgio De Stefani, titolare dell'omonimo Studio Legale di Roma. "

L'azione di riconoscimento giudiziario è imprescrittibile, cioè può essere proposta in qualsiasi momento senza che abbia rilevanza la minore o maggiore età del figlio.
La prova della paternità - in teoria il codice prevede anche il riconoscimento giudiziale di maternità - può essere fornita con ogni mezzo.

Tuttavia la sola dichiarazione della madre e la sola esistenza di rapporti tra madre e il preteso padre all'epoca del concepimento non costituiscono prova della paternità. Negli ultimi anni, comunque, la prova che ha assunto elevati livelli di probabilità vicini alla certezza assoluta sono le indagini ematologiche - prelievi del sangue - e l'esame del DNA.

Il prelievo può essere fatto sia quando il presunto padre è vivo che sulla sua salma. In caso di cremazione, i prelievi vengono effettuati sui parenti naturali più prossimi.

In base a una recente sentenza della Cassazione, l'eventuale ingiustificato rifiuto del presunto padre di sottoporsi all'esame del DNA può venir inteso dal Giudice come implicita ammissione di paternità".

L'Avvocato De Stefani si occupa anche di separazioni e divorzi: come è noto in Italia il numero di questi è in continuo aumento.
Lo Studio legale offre consulenza e assistenza legale su tutto il territorio nazionale, avvalendosi di qualificati consulenti di genetica medica.

L'Avv. Giorgio De Stefani è autore di numerose pubblicazioni.
Presentazione Libro TG1
Tra le più note e/o recenti:

  1. Manuale teorico pratico sulle infrazioni alle norme delle navigazione aerea, ed. Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, 1989 pagg. 645, seconda edizione.
    Il Manuale è stato presentato in data 24 ottobre 1989, in una conferenza stampa, dal Presidente della Commissione trasporti della Camera e dai vertici dell'Aviazione civile;
  2. Navigazione aerea - Manuale giuridico amministrativo, ed. IPZS, 1985 pagg. 410 (edizione esaurita);
  3. Manuale di legislazione sulla navigazione aerea, ed. IPZS , 2000 pagg. 777;
  4. Diritto aereo, (quarta edizione) 2002 ed. IBN pagg. 352, recensito su "Il SOLE 24 ORE" del 17 maggio 1992. Complessivamente di questa pubblicazione, che è in corso di aggiornamento, ne sono state vendute oltre ventimila copie;
  5. La sicurezza aerea (SAFETY) ed il programma SAFA (Safety Assessment of Foreign Aircraft) nella normativa comunitaria e nazionale", in Trasporti, n. 105 2008;
  6. Gli Stati più evoluti notificano il maggior numero di differenze tra i regolamenti interni e gli standards ICAO, in "The aviation&maritime journal", 2006 n. 2;
  7. Considerazioni sul possibile innalzamento (oltre i 60 anni) del limite di età dei piloti impegnati nei servizi di trasporto aereo commerciale con equipaggi multi crew, in "Diritto e pratica dell'aviazione civile" n. 2, 2005;
  8. La regolamentazione dell'ICAO: procedura e tempi di attuazione. In "Trasporti", n. 104, 2008;
  9. Obblighi e responsabilità del Direttore dell'aeroporto, in "Quaderni dell'istituto per lo studio del diritto dei trasporti", quaderno n. 11, 2005;
  10. Gestore aeroportuale ed handler, in "Diritto e pratica dell'aviazione civile", n.2, 2004;
  11. Servizi aeroportuali tra monopolio e liberalizzazione, in "Economia Pubblica" n. 6/94;
  12. L'esercizio del diritto di sciopero nei servizi aerei, aeroportuali e di assistenza al volo, in "Diritto e pratica dell'aviazione civile", n. 2/1991;
  13. La responsabilità civile del Direttore dell'aeroporto, in "Diritto e pratica dell'aviazione civile", 1990;
  14. L'Azienda Autonoma di Assistenza al Volo, ed. A.G.P. 1985, pag. 227.
 
Specializzato in diversi settori di attività, quali il diritto penale, il diritto dell’ immigrazione, il diritto civile, il diritto di famiglia, il diritto condominiale, il diritto del lavorotribunale per i minorenni oltre ad avere una significativa esperienza nel campo del trasporto aereo.

Compila i campi di questo modulo. Verrai ricontatto quanto prima dal nostro Studio Legale di Roma.